Nasce KoLinPHARMA nuova azienda completamente italiana

Nasce KoLinPHARMA, nuova azienda completamente italiana: porterà nella nutraceutica le evidenze scientifiche e le certificazioni di qualità tipiche del Pharma. E del ‘made in Italy’.
 

Cinquecentomila euro di capitale versato, uno staff di oltre 50 persone, ricerca ‘in house’, una collezione di certificazioni e attenzione particolare ai non vedenti. KoLinPHARMA S.p.A. mira a introdurre le prerogative di qualità e  le garanzie di sicurezza proprie dei farmaci nel segmento degli integratori.

Milano, 30 Marzo 2015 – Portare la scienza nel segmento della nutraceutica: nasce un nuovo player, completamente italiano, che si dedicherà a questo obiettivo, ormai percepito come prioritario da medici, specialisti e pazienti. Con cinquecentomila euro di capitale sociale versato e un ulteriore aumento di capitale già programmato, KoLinPHARMA si è presentata al pubblico e alla stampa oggi, 30 marzo, a Milano. Organizzata in forma di Società per Azioni, con cinque prodotti già in commercio, otto dipendenti e oltre trenta persone impegnate nell’informazione medico-scientifica, KoLinPHARMA si rivolgerà in primo luogo agli specialisti: soprattutto ortopedici e ginecologi. Lo farà attraverso una notevole forza vendite, costituita da professionisti provenienti da farmaceutiche di primo piano, come AstraZeneca, Alfa Wassermann, MSD, GlaxoSmithKline, Schering Plough e Rottapharm Madaus. Con sede legale in via Larga, nel cuore di Milano, KoLinPHARMA sposterà a breve il suo braccio operativo da Legnano a Lainate, in provincia di Milano.
La nuova azienda mira a differenziarsi, nel segmento della nutraceutica, facendo leva sui valori aggiunti tipici del settore farmaceutico: solide fondamenta scientifiche e un gran numero di certificazioni. Queste ultime garantiscono efficacia e sicurezza dei prodotti, e testimoniano al contempo una particolare attenzione ai bisogni delle persone, soprattutto delle più fragili e svantaggiate.

 

KoLinPHARMA si è già dotata di un team di Ricerca & Sviluppo composto da due Apprendistati di Ricerca e un Dottorando dell’Università di Pavia: un’apertura ai giovani cervelli italiani finalizzata non solo ad attestare e approfondire le evidenze di efficacia dei prodotti già in portafoglio, ma anche a individuare nuove proprietà nutraceutiche all’interno di altri ingredienti presenti in natura. L’obiettivo di medio termine è creare un autonomo centro di ricerca di KoLinPHARMA. Per lo sviluppo dei prodotti attualmente in promozione, infatti, l’azienda si è appoggiata alla Fondazione Filarete, l’acceleratore d’impresa del quale consta tuttora la sede scientifica dell’azienda.

Un’attenzione, per le fondamenta scientifiche dell’azione degli elementi nutraceutici, testimoniata anche dalla presentazione – contestuale al lancio della nuova azienda – del  “Dizionario-Manuale-Nutraceutico”. Avvalendosi della profonda conoscenza del professor Alberto Martina, e delle coautrici dottoressa Anna Carlin e dottoressa Veronica Di Pietro (le due Apprendiste di Ricerca), KoLinPHARMA ha reso possibile la pubblicazione del primo testo scientifico, in Europa, interamente dedicato alla nutraceutica. Il “Dizionario-Manuale-Nutraceutico” è un pratico strumento di consultazione dei termini e dell’azione salutistica dei principali ingredienti e principi attivi dei quali la nutraceutica si avvale: non solo per consentirne un più consapevole impiego tradizionale, ma anche per stimolarne un utilizzo innovativo e scientificamente supportato.

“La credibilità del segmento nutraceutico – dichiara Emanuele Lusenti, Amministratore Delegato di KoLinPHARMA S.p.A. – è minacciata da un affollamento di prodotti abbastanza trasversali fra diverse aree terapeutiche, e quindi dall’azione a volte indefinita e dalla dubbia efficacia. Per questo KoLinPHARMA punta a proporsi come azienda attiva nel campo della nutraceutica, ma con tutte le prerogative e le metodiche di ricerca, in vitro e in vivo, tipiche del farmaceutico. A supporto della sicurezza e dell’efficacia dei nostri prodotti, ci siamo dotati anche di un numero sorprendente di certificazioni, testimonianza di un’attenzione particolare ai bisogni delle persone, in primis delle più fragili”.

KoLinPHARMA ha infatti ottenuto per i suoi prodotti certificazioni tutt’altro che frequenti nel settore nutraceutico: anzitutto quelle che si riferiscono alla qualità e alla sicurezza alimentare, come la ISO 9001 e la ISO 22000 (quest’ultima rappresenta il più elevato standard procedurale nella Sicurezza Alimentare che un’azienda possa impiegare), quindi la certificazione Halal, la Kosher, la certificazione per la celiachia e la certificazione ‘milk free’, in corso di rilascio. I prodotti dell’azienda saranno così di assoluta garanzia anche per i vegetariani e i vegani.

Passando ai particolariaccorgimenti che caratterizzano il packaging dei prodotti KoLinPHARMA, tutto il materiale cartaceo dell’azienda e gli astucci dei diversi integratori nutraceutici sono fabbricati con carta o cartoncino 100% riciclati, certificati ‘Forest Stewardship Council’, principale meccanismo di garanzia sull’origine del legno e della carta.

Infine, le attenzioni per gli ipovedenti e i non vedenti, che rappresentano una novità inedita nel nutraceutico, ma anche nel più ampio comparto farmaceutico: non solo le confezioni dei prodotti KoLinPHARMA riportano in caratteri Braille anche la data di scadenza (non limitandosi quindi a indicare principio attivo e dosaggio), ma sono dotati anche, per la prima volta in Italia, di un QR code (anche questo localizzabile con rilievi in Braille) che rinvia direttamente, attraverso qualunque smartphone, a un ‘foglietto illustrativo’ riservato a chi non può leggere. Una voce sintetizzata descrive all’utente caratteristiche, indicazioni d’impiego e modalità d’uso del prodotto: per evitare errori di somministrazione, ma anche per eliminare una notevole difficoltà e un considerevole elemento di discriminazione nei confronti dei non vedenti. A tal proposito, KoLinPHARMA ha altresì rilevato che è sistematicamente trascurato, soprattutto nei confronti dei non vedenti, il diritto a esser certi che la confezione di farmaci o di integratori sia sigillata, e non sia mai stata aperta in precedenza. Per questo la nuova azienda ha collaborato con un importante partner nell’ideazione di una chiusura “tamper evident” brevettata per tutti i propri astucci. Grazie a questo accorgimento, l’apertura di ciascuna confezione sarà inevitabilmente attestata non solo da un apposito campo cromatico – subito evidente per chi sia in possesso delle facoltà visive – ma anche da una netta punta di cartoncino, percepibile al tatto, che consentirà anche ai non vedenti di esser sicuri che quel prodotto è stato aperto o ha subito manomissioni. KoLinPHARMA sarà la prima azienda in Italia a lanciare sul mercato dell’Healthcare un astuccio con questa caratteristica.

Post popolari in questo blog

DatPPubblicati su The Lancet due nuove analisi dallo studio COMPASS