Post

Arianna Gregis alla guida della Divisione Pharmaceuticals

  Milano, 10 gennaio 2023 – Con il nuovo anno, Arianna Gregis assume la responsabilità della Divisione Pharmaceuticals di Bayer Italia con il ruolo di Country Division Head, subentrando a Giovanni Fenu, che ha guidato la divisione negli ultimi 18 anni.   Gregis vanta un curriculum di oltre vent’anni come Executive Manager nel Pharma e il suo percorso si caratterizza per esperienze internazionali, prima negli studi di economia negli USA e, successivamente, avviando la sua carriera in finanza presso Merrill Lynch International di New York.   Dal 2006 fa parte del Gruppo Bayer dove ha maturato solide competenze, ricoprendo posizioni di crescente responsabilità e guidando con successo diversi team in Italia e all’estero fino a rivestire, nel 2018, il ruolo di Business Unit Head di area terapeutica di Bayer Pharma nel Regno Unito.   “È un onore guidare la Divisione Pharma in un momento storico così ricco di sfide per il mondo della salute – dichiara Gregis -. Intendo supportare la

BUONE NOTIZIE SULLE PATOLOGIE NEUROLOGICHE DAL CONGRESSO NAZIONALE SIN

Immagine
  Nuovi farmaci per la cura della Malattia di Alzheimer Nuovi marker prognostici per Morbo di Parkinson e emicrania Aggiornamenti su sonno, intelligenza artificiale, NEUROCOVID e malattie neuromuscolari   Milano, 5 dicembre 2022. Buone notizie dal Congresso Nazionale della Società Italiana di Neurologia (SIN) in corso a Milano : al centro dei lavori i risultati di importanti studi scientifici che promettono decisivi progressi in ambito neurologico grazie a nuove opportunità diagnostiche e terapeutiche.   A partire dalla Malattia di Alzheimer , per la quale la comunità scientifica internazionale accoglie favorevolmente i recentissimi esiti positivi degli studi sulle terapie biologiche dirette nei confronti di alcune forme di amiloide e ribadisce l’essenzialità della diagnosi precoce per individuare i pazienti candidabili alle nuove cure. Ulteriori aggiornamenti anche in campo preventivo per rallentare l’esordio della demenza , grazie alla combinazione della stimolazione cog

Comunicato stampa

Immagine
  BEIGENE ANNUNCIA CHE È DISPONIBILE ANCHE IN ITALIA, IN REGIME DI RIMBORSABILITÀ DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE, DI BRUKINSA ® (ZANUBRUTINIB) PER IL TRATTAMENTO di pazienti adulti affetti da macroglobulinemia di Waldenström (WM) che hanno ricevuto almeno una precedente terapia, o come trattamento di prima linea per pazienti non idonei alla chemio-immunoterapia.   È rimborsato in Italia dal Servizio Sanitario Nazionale l’inibitore orale della tirosino-chinasi di Bruton (BTK) BRUKINSA ® (zanubrutinib) per il trattamento di pazienti adulti affetti da macroglobulinemia di Waldenström (WM) che hanno ricevuto almeno una precedente terapia, o come trattamento di prima linea per pazienti non idonei alla chemio-immunoterapia. L’approvazione di zanubrutinib si fonda sui risultati di efficacia e sicurezza dello studio di fase 3 ASPEN che ha confrontato zanubrutinib a ibrutinib. Zanubrutinib è un BTK di nuova generazione attualmente in fase di studio a livello globale nell'ambito di un a

RISCHIO CARDIOVASCOLARE RESIDUO

Immagine
  STILI DI VITA CORRETTI E TERAPIE STANDARD DISPONIBILI NON SONO SUFFICIENTI, IN ARRIVO UNA NUOVA STRATEGIA DI PREVENZIONE   In Italia le malattie cardiovascolari sono ancora responsabili del 44% di tutti i decessi. Si stima che nei pazienti che hanno già avuto un evento cardiovascolare, la probabilità di avere una recidiva è del 50% al primo anno, mentre in caso di evento ricorrente questo si alza raggiungendo il 75% nell’arco dei tre anni successivi [1]   Le strategie attuali, farmacologiche e non, non azzerano il rischio di nuovi eventi cardiovascolari, ovvero il rischio residuo Tra i fattori da tenere sotto controllo i trigliceridi, che al pari del colesterolo LDL, contribuiscono alla creazione delle placche aterosclerotiche   I risultati dello studio REDUCE-IT hanno confermato i benefici di Icosapent etile, un estere altamente purificato dell’acido eicosapentaenoico (EPA), disponibile in una formulazione ad alto dosaggio. Si tratta di un farmaco innovativo che ha dimostrato