Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2016

‘Clear Skin’: una pelle libera da lesioni.

Immagine
Un nuovo orizzonte nella cura e nella gestione della psoriasi  per migliorare la qualità di vita dei pazienti. ·          Novartis annuncia l’approvazione in Italia del secukinumab (Cosentyx ® ) per il trattamento di prima linea della psoriasi da moderata a severa ·      Presentato il progetto PSOLife per favorire l’aderenza terapeutica e migliorare il dialogo medico-paziente Milano, 23 maggio 2016 – “La pelle è un sottile foglio di tessuto che avvolge il corpo (…) è un confine tra il mondo esterno e quello interno, tra l’ambiente e il proprio sé”. Con queste parole l’antropologo francese David Le Breton ama definire la pelle, protagonista della conferenza stampa “Clear Skin” che si tiene oggi a Milano per presentare l’arrivo in Italia del secukinumab, primo anticorpo monoclonale approvato nel trattamento di prima linea della psoriasi a placche da moderata a severa, quando è richiesta una terapia sistemica. L’indicazione terapeutica è stata approvata

Bayer ottiene il via libera alla classe Cnn per BAY 81-8973, farmaco per il Trattamento dell’Emofilia A

Immagine
Milano, 18 maggio 2016 – Bayer ha ottenuto la classe C non negoziata, “classe C (nn)”, da AIFA per Bay 81-8973 (octocog alfa), farmaco per il trattamento dell’Emofilia A nei pazienti di tutte le fascie d’età. Bay 81-8973 è un fattore VIII ricombinante, non modificato, a catena intera, che negli studi clinici ha dimostrato di mantenere l’emostasi e di proteggere dai sanguinamenti i pazienti con Emofilia A, quando usato in regime di profilassi due o tre volte a settimana. “ Questa approvazione è un ulteriore passo avanti nel nostro lungo percorso per portare terapie innovative sul mercato ,” dice il Dr. Franco Pamparana, Direttore Medico di Bayer Pharmaceuticals. “ Siamo entusiasti di lanciare Bay 81-8973 come nuova opzione di trattamento per i pazienti con Emofilia A. Con questo farmaco Bayer conferma l’impegno a lungo termine nei confronti della Comunità Emofilica ”. “ Bay 81-8973 rappresenta un passo in avanti nella cura dell’emofilia ,” aggiunge la. Dr.ssa Elen

Giornata Mondiale della Contraccezione

Immagine
Il programma Youth Ambassador Program mira ad accrescere la consapevolezza nell'uso dei contraccettivi tra gli adolescenti di tutto il mondo  Copenaghen, 17 maggio 2016 - Bayer presenterà il suo nuovo programma Youth Ambassador Program in occasione della Conferenza Women Deliver di Copenhagen. Il programma Youth Ambassador Program è stato lanciato da Bayer e Women Deliver come parte della Giornata Mondiale della Contraccezione. Mira a raggiungere i giovani di tutto il mondo e a coinvolgerli direttamente nelle attività di sensibilizzazione "youth-to-youth" su temi come sessualità e contraccezione. Sin da quando ha dato avvio, insieme ai suoi partner, alla Giornata Mondiale della Contraccezione nel 2007, Bayer sviluppa costantemente nuovi approcci per informare e consigliare sui temi relativi alla salute riproduttiva, con particolare attenzione ai giovani. L'importanza di questo gruppo target è stata anche al centro della tavola rotonda intitolata

25 maggio: giornata mondiale della tiroide

ISTITUTO SUPERIORE SANITA', SOCIETA' ENDOCRINOLOGICHE E PAZIENTI PROMUOVONO LA SALUTE DELLA TIROIDE NELLE SCUOLE In Italia sono più di 6 milioni le persone con un problema alla tiroide e oltre il 15% della popolazione anziana presenta disfunzioni a questa ghiandola.  Ma per prevenire e curare le malattie della tiroide bisogna iniziare fin da piccoli ed è per questo che il progetto promosso dall’Istituto Superiore Sanità, società endocrinologiche e pazienti “Iodoprofilassi nelle scuole” è stato approvato per il triennio 2016-2019.  «La tiroide, spiega Paolo Vitti , Presidente Eletto della Società Italiana di Endocrinologia (SIE), svolge un ruolo fondamentale nell’arco di tutta la vita, da prima della nascita alla terza età in quanto regola, grazie agli ormoni che produce, importanti processi quali lo sviluppo neuropsichico e l’accrescimento somatico nell’età evolutiva, mentre in tutte le età è fondamentale per la funzione cardiovascolare, il metabolismo basa

Fibrosi polmonare idiopatica: nintedanib approvato in Italia

Immagine
Disponibile anche in Italia nintedanib, trattamento che ha dimostrato di rallentare la progressione della fibrosi polmonare idiopatica. Milano, 11 maggio 2016 – Nintedanib, farmaco di Boehringer Ingelheim per il trattamento della Fibrosi Polmonare Idiopatica, approvato dall’Ema nel gennaio 2015, ha ottenuto la rimborsabilità anche in Italia. Si stima che nel nostro Paese circa 15.000 persone soffrano di Fibrosi Polmonare Idiopatica (con circa 4.500 nuovi casi l’anno), una malattia respiratoria progressiva e cronica, caratterizzata da formazione di tessuto cicatriziale nei polmoni, con conseguente e progressiva perdita della funzionalità respiratoria nel tempo. Si manifesta con sintomi aspecifici, quali tosse secca e dispnea da sforzo, ed è ritenuta una malattia “killer” in quanto il tasso di sopravivenza a 3 anni è di circa il 50%, peggiore di quella di molti tumori maligni.  La causa della Fibrosi Polmonare Idiopatica è sconosciuta, anche se si pensa sia indotta dalla risposta