Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

Rosacea: in Italia oltre 3 milioni le persone colpite

Immagine
Rosacea: in Italia oltre 3 milioni le persone colpite - Ma solo 1 su 10 ha ottenuto una diagnosi Al 90° Congresso SIDeMaST esperti presentano le Raccomandazioni per la gestione della Rosacea Milano, 23 aprile 2015  – Molti la confondono con la couperose, ma il nome corretto è rosacea, una malattia infiammatoria della pelle che colpisce soprattutto le aree centrali del viso, come le guance il naso e le palpebre. Si presenta con rossore, eritema persistente, pustole, capillari superficiali, pelle del viso secca. Per le sue caratteristiche, per l’andamento cronico degenerativo e per le significative implicazioni psicologiche è bene non sottovalutarla. In Italia sono 3.200.000 le persone colpite da rosacea, circa il 7-8% della popolazione adulta. La malattia è sottovalutata e solo 1 persona su 10 si rivolge al medico e ottiene una diagnosi. L'arrossamento del viso associato alla rosacea condiziona a livello emotivo (88% dei casi), sociale (77%), lavorativo (78

Psoriasi. La pelle conta

Immagine
Una cute esente da lesioni è l’obiettivo terapeutico per i pazienti affetti da psoriasi. Nell’ambito del vasto programma di studi condotti per lo sviluppo clinico del secukinumab è stata dimostrata una relazione positiva tra la risoluzione completa (PASI100) o quasi completa (PASI90) delle manifestazioni cutanee e la qualità della vita dei pazienti affetti da psoriasi.   Milano, 22 Aprile 2015 – “Quello che c'è di più profondo nell'essere umano è la pelle” .  Così, nel 1931, Paul Valéry nel suo saggio “L'idea fissa”. La pelle è la più importante “frontiera” tra il nostro corpo e il mondo ed è stata protagonista del Media Tutorial dal titolo “Psoriasi: La pelle conta” che Novartis ha organizzato oggi a Milano. L’incontro è stato dedicato alla psoriasi e a un nuovo target terapeutico: l’interleuchina 17-A, una citochina chiave nella patogenesi della patologia, presente in concentrazioni elevate nella cute di chi soffre di questa malattia che rappresenta uno

rFVIIIFc di Sobi riceve la designazione di farmaco orfano in Svizzera

Immagine
Sobi, multinazionale biofarmaceutica svedese, ha ricevuto in Svizzera la designazione di farmaco orfano per rFVIIIFc, soluzione long-acting sviluppata per il trattamento dell'emofilia A. La designazione di farmaco orfano è importante sia per incoraggiare lo sviluppo di nuove soluzioni terapeutiche per le malattie rare, sia per fornire lo status di “farmaci orfani” a molecole biologiche ancora in fase di sviluppo. L'emofilia è una malattia ereditaria, che comporta un grave difetto nella coagulazione del sangue. La più diffusa è l'emofilia A, provocata dall’assenza parziale o totale del fattore VIII della coagulazione. I sintomi possono presentarsi in forma più o meno importante, a seconda del livello di assenza del fattore della coagulazione. Le persone colpite da emofilia sono soggette a frequenti sanguinamenti e, nei casi più gravi, a emorragie interne a livello delle articolazioni e dei muscoli. Questa condizione provoca  dolore, rigidità e può causare importanti danni

FEDEMO CELEBRA L’XI GIORNATA MONDIALE DELL’EMOFILIA

Immagine
FEDEMO CELEBRA OGGI PRESSO IL CONI L’XI GIORNATA MONDIALE DELL’EMOFILIA. AL CENTRO DEI LAVORI: SPORT E BRACCIALETTO PER LA SICUREZZA Roma, 13 aprile 2015 . Riprendendo e rivedendo le parole di Pierre de Coubertin, fondatore dei moderni  Giochi olimpici , possiamo tranquillamente affermare che “Un paese è sportivo quando la maggioranza dei suoi cittadini pratica regolarmente lo sport, fonte di miglioramento interiore.”   Ormai è assodato che l’attività fisica è la miglior forma di prevenzione a tutela della salute, anche per coloro che comunemente e impropriamente sono ritenuti meno idonei. E’ con questo spirito che, per celebrare l’XI Giornata Mondiale dell’Emofilia, FedEmo organizza oggi a Roma presso la sede del C.O.N.I. (viale dei Gladiatori) una Conferenza Stampa ed una Tavola Rotonda sul tema “Le nuove frontiere dello sport in emofilia”.  Ospiti illustri della Giornata il padrone di casa Giovanni Malagò, Presidente del C.O.N.I., il ciclista emofilico professio