Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2018

Da oggi in Italia una nuova soluzione per il trattamento dell’iperuricemia nel paziente con gotta, una patologia troppo spesso trascurata

L a gotta, ancora diffusa e molto attuale, è una malattia infiammatoria cronica causata dalla deposizione di cristalli di acido urico nelle articolazioni e in altri organi e tessuti. Oggi è sottodiagnosticata o non adeguatamente trattata. Serve più formazione dei medici e maggiore consapevolezza tra i pazienti per evitare la scarsa aderenza alla terapia: lo dimostrano i dati di una survey illustrati oggi a Milano.   Milano, 24 aprile 2018 - La gotta , considerata erroneamente una malattia del passato, è un’artropatia infiammatoria che può causare gravi conseguenze soprattutto a livello articolare, cardiovascolare e renale. Si tratta di una patologia molto attuale, ma oggi poco conosciuta dai cittadini, a volte sottodiagnosticata e non adeguatamente trattata. Se identificata per tempo e trattata adeguatamente, la gotta, la cui condizione predisponente è un eccesso di acido urico nel sangue (iperuricemia), può essere controllata: ne consegue una migliore qualità di vita del pazie

Inestetismi e “gambe pesanti”, potrebbe essere malattia venosa

Immagine
•       Ne soffre 1 donna su 2, tra i 35 e i 45 anni, ma 7 su 10 non la conoscono •       La salute delle gambe passa da un corretto stile di vita e dalla cura del nostro organo più esteso: l’endotelio •       Al via “Donne In Gamba”: una campagna social al femminile per imparare a prendersi cura di sé, a partire dalle gambe. Testimonial l’attrice e conduttrice TV Tamara Donà Milano, 10 aprile 2018 – Senso di gonfiore e pesantezza alle gambe, dolore e indolenzimento, spesso associati alla comparsa di capillari e varici : per più di 1 donna su 2 si tratta di disturbi comuni, più o meno occasionali, influenzati dalla familiarità e legati all’invecchiamento. Solo il 32% li inquadra come espressione di una patologia sottostante, la malattia venosa cronica , che interessa fino all ’80% della popolazione, le donne tre volte in più degli uomini, e che può insorgere già a partire dai trent’anni . Malattia complessa sì, ma dal destino non ineluttabile: la salute delle ga