Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

SALUTE - OMEGA-3: ALIMENTI, INTEGRATORI E FARMACI OGNUNO HA UN RUOLO MA FUNZIONI DIVERSE

  1 ITALIANO SU 4 È AFFETTO DA MALATTIE CARDIACHE L’USO DI FARMACI OMEGA-3 PER LA PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE POTREBBE PORTARE UN RISPARMIO PER IL SSN DI 75.000.000 DI EURO ANNUI Milano, 22 gennaio 2016 – “Gli omega-3 rappresentano un interessante esempio di sostanza che è al contempo alimento, integratore alimentare e farmaco, introduce Alessandro Mugelli , Professore Dipartimento di Neuroscienze, Area del Farmaco e Salute del Bambino, Università degli Studi di Firenze. Da decenni è noto come gli acidi grassi polinsaturi omega-3 possono avere un ruolo prezioso nella prevenzione cardiovascolare. Gli omega-3 sono acidi grassi essenziali, sostanze indispensabili che l’organismo non produce e, conseguentemente, devono essere assunti con la dieta. Gli omega-3 sono presenti in alcuni alimenti o possono essere assunti come integratori alimentari o come farmaci e questo porta alla necessità di chiarire il ruolo di queste sostanze nelle diverse forme per consentire scelte cons

Dolore post operatorio: solo 10% dei pazienti trattato secondo le linee guida

Immagine
Metà degli ospedali non ha attivo un Servizio dedicato, notevoli le differenze regionali        Milano, 14 Gennaio 2016 – Nonostante la riconosciuta professionalità degli anestesisti, i modelli di cura individuati dalle Società scientifiche, le prescrizioni della Legge 38, la disponibilità di trattamenti efficaci e l’esistenza di linee guida ‘evidence based’, la gestione del dolore post operatorio in Italia risulta ben al di sotto degli standard europei, e può essere definita subottimale . Lo rileva – suffragando l’allarme con una notevole mole di dati – un articolo scientifico realizzato da un’equipe guidata dalla professoressa Flaminia Coluzzi, docente di Anestesia e Rianimazione dell’Università ‘La Sapienza’ di Roma, e pubblicato a novembre sulla European Review for Medical and Pharmacological Sciences . L’articolo propone un raffronto fra i dati raccolti attraverso due survey – del 2006 e del 2012, su un campione rappresentativo di oltre il 40% degli ospedali pubblici

Quinto modulo del corso FAD Diagnosi di bassa statura e terapia con ormone della crescita

Immagine
E' disponibile il quinto modulo del corso FAD “ Diagnosi di bassa statura e terapia con ormone della crescita ”, organizzato dal Progetto PROSE, in collaborazione con SIEDP, con il supporto incondizionato di Ferring Farmaceutici. Il corso si prefigge di fornire gli strumenti per un corretto inquadramento diagnostico e terapeutico per i bambini con bassa statura da deficit di GH oppure non GHD dipendente , quale la sindrome di Turner e il nato piccolo per l’età gestazionale. Il corso, che dà diritto all'acquisizione di 6 crediti ECM , è strutturato in cinque moduli che saranno pubblicati in progressione e resteranno accessibili per dodici mesi: Ipopituitarismo: diagnosi clinica, biochimica, d’immagine e genetica Ipopituitarismo: terapia con ormone della crescita e sicurezza Sindrome di Turner: diagnosi e terapia con ormone della crescita Sindrome di Turner: terapia estro-progestinica e preservazione della fertilità Nato piccolo per et