Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

Parto prematuro: presentate le nuove indicazioni terapeutiche per ridurlo del 34%. Un problema che ogni anno coinvolge 35.000 bambini in Italia.

Immagine
“Come comunicare alle famiglie premature”: presentato a Milano il Gruppo di Lavoro della SIMP, in collaborazione con l’Associazione Vivere Onlus, impegnato nella stesura delle prime linee guida
Milano, 30 marzo 2017 – Il parto prematuro è un fenomeno che coinvolge in Italia circa il 5-6% delle gravidanze ed è la principale causa di mortalità e morbilità neonatale. Proprio per questo, nasce il nuovo Gruppo di Lavoro della SIMP (Società Italiana di Medicina Perinatale) che, con l’Associazione Vivere Onlus, sarà impegnato nella stesura delle Linee Guida per promuovere la corretta comunicazione tra medico e famiglia nell’eventualità di parto pretermine. In occasione del primo incontro del Gruppo, sono state presentate le nuove indicazioni terapeutiche del Progesterone Vaginale. Le ultime ricerche scientifiche hanno evidenziato che il Progesterone Vaginale riduce del 34% la possibilità di parti prematuri, in gravidanze prima della 34sima settimana con cervice di lunghezza inferiore a 25mm. …

Cardioaspirin (100 mg acido acetilsalicilico) nella prevenzione primaria del cancro del colon-retto per i pazienti eleggibili al trattamento a lungo termine di prevenzione cardiovascolare

La domanda, presentata in Italia, si basa su dati bibliografici volti a dimostrare che l’utilizzo a lungo termine di basse dosi di acido acetilsalicilico riduce l'incidenza di cancro del colon-retto nei pazienti con questo profiloCardioaspirin nella prevenzione combinata di malattie cardiovascolari e cancro al colon retto migliora il rapporto beneficio-rischio  e il profilo di costo-efficacia
Milano, 27 marzo 2017 - Bayer ha reso noto di avere presentato domanda di variazione all'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) per estendere l’indicazione terapeutica di Cardioaspirin,  aggiungendo  la prevenzione primaria del cancro al colon-retto come beneficio ulteriore nei soggetti eleggibili alla prevenzione cardiovascolare a lungo termine.
Il farmaco è approvato, in Italia, per la prevenzione secondaria delle malattie cardiovascolari e per la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari in pazienti ad alto rischio.

" Da decenni si stanno accumulando evidenze scientifiche da s…