Post

Visualizzazione dei post da 2019

L’INCONTINENZA URINARIA, COSTI ECONOMICI ED EMOTIVI SOTTOSTIMATI: PER DIRLO A UN MEDICO UNA PERSONA CI METTE DI MEDIA 5 ANNI DALLA PRIMA MANIFESTAZIONE DEL DISTURBO

Immagine
La parola a Fincopp, la Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico, dopo gli Stati Generali


L’incontinenza è l’ultimo tabù medico che non è ancora stato sconfitto: le donne si rivolgono al proprio medico solo dopo 4 anni e gli uomini dopo 6 perché ci si vergogna e non si ha informazione sulla cura, fino ad oggi molto costosa Oggi il farmaco generico può far risparmiare fino all’80% ai pazienti Il disturbo che colpisce 2 milioni di uomini e 3 milioni di donne e abbassa notevolmente la qualità della vita dei pazienti.
E’ una media europea, quella che racconta la Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico, Fincopp. Ci vogliono 5 anni dal manifestarsi dei primi sintomi dell’incontinenza urinaria, prima che una persona decida di dirlo a un medico. E in questo modo, dato che non è una patologia che mette a rischio la vita, anche a livello istituzionale sembra che non esista. Invece, insiste Fincopp, di incontinenza urinaria maschile e fem…

Global Ophthalmology Award Program: annunciati i vincitori 2019

Immagine
12 ricercatori e specialisti in oftalmologia riceveranno finanziamenti fino a 50.000 dollari;Il Programma, promosso da Bayer, ha assegnato dal 2012 ad oggi 82 premi per un totale di 4 milioni di dollari;Il Dottor Enrico Borrelli del San Raffaele di Milano tra i premiati con un progetto di ricerca per l’individuazione di marcatori biologici che predicono lo sviluppo della retinopatia diabetica.

Milano, 29 novembre 2019 - Bayer ha annunciato i 12 vincitori del Global Ophthalmology Awards Program (GOAP) 2019 che riceveranno finanziamenti fino a 50.000 dollari ciascuno per sostenere i propri programmi di ricerca. Dal lancio del Programma ad ora, sono stati assegnati 4 milioni di dollari destinati sia a specialisti del settore, che ai futuri ‘leader’ in oftalmologia di tutto il mondo. I vincitori del premio, selezionati da 10 diversi Paesi, sono stati scrupolosamente selezionati da un gruppo indipendente di esperti internazionali in oftalmologia, in base alla qualità e all'…

Al via #diabeteontheroad – la piena libertà di essere sé stessi

Immagine
Roche Diabetes Care Italy racconta le esperienze delle persone che utilizzano il sensore impiantabile per il monitoraggio in continuo della glicemia


ØUn viaggio in alcuni importanti Centri diabetologici italiani alla scoperta delle persone che, grazie al sensore impiantabile, vivono una nuova vita con il diabete, dei loro medici fautori della libertà ritrovata e delle città in cui vivono. ØUn tour, per il momento, in 10 città con il filmmaker Fabio Persico, un modo nuovo di raccontare il diabete e la quotidianità delle persone che convivono con la malattia.
Milano, 16 Ottobre 2019 – Al via la campagna “#diabeteontheroad - la piena libertà di essere sé stessi”, un viaggio attraverso l’Italia per scoprire come le nuove tecnologie stanno cambiando la vita delle persone con diabete. Dalle Alpi al mar Ionio, Roche Diabetes Care Italy, racconterà, attraverso lo schermo del filmmakerFabio Persico, le storie e le esperienze di chi, grazie a un piccolo sensore impiantato sottocute per il monitora…

#ilbattitodelcuore 2019

Immagine
Con la versione inedita di “Ci vuole un fisico bestiale” prosegue la campagna di Bayer per la prevenzione cardio-cerebrovascolare con Luca Carboni e una band di medici
·Obiettivo della campagna è sensibilizzare sui temi della prevenzione cardio-cerebrovascolare e sottolineare l’importanza dell‘aderenza terapeutica. ·Dopo aver coinvolto i pazienti nel 2018, ora la campagna si avvale della collaborazione di cinque medici, esperti di malattie cardiovascolari.

Milano, 22 ottobre 2019 – Prosegue per il secondo anno la campagna “Il battito del cuore” e l’impegno di Bayer con Luca Carboni per promuovere la prevenzione cardiovascolare. “L’anno scorso ho vissuto un’esperienza straordinaria“ – racconta l‘artista bolognese – “cantando un mio brano insieme a un coro di pazienti dell‘Associazione A.L.I.Ce Italia ODV, persone che avevano avuto infarti, ictus, e sofferto di varie problematiche. Quest’anno abbiamo pensato di coinvolgere i medicie il risultato è stato grandioso!“. Lo scorso giugno, infatt…

Prevenzione e cura degli occhi di bambini e ragazzi nell’era digitale Ecco cosa dicono 1.000 genitori in un sondaggio di Radiomamma

Immagine
Troppe ore davanti a smartphone e computer preoccupano i genitori più per le problematiche legate alla mancanza di socializzazione e meno per quelle riguardanti la salute e la vista in particolare. È quanto emerge dal sondaggio “Figli digitali, dicci cosa ti preoccupa” commissionato a Radiomamma, portale di informazione per famiglie, da Doc Ofta, per il lancio di Arnistil, soluzione oftalmica senza conservanti, a base di estratti di arnica. L’intento è quello di chiarire i dubbi che affliggono i genitori di oggi e sensibilizzarli su una maggiore prevenzione e cura della salute degli occhi dei propri figli. La ricerca di Radiomamma è stata condotta online nella community che raccoglie 16 mila famiglie di Milano, per mappare i timori dei genitori legati all’uso sempre più precoce dei dispositivi digitali. Le risposte* di oltre 1.000 genitori dicono che: il 59% delle mamme e dei papà teme che i figli iper connessi socializzino poco con gli altri, il 47% che facciano poca attività fisica, i…

Al via #diabeteontheroad – la piena libertà di essere sé stessi

Immagine
Roche Diabetes Care Italy racconta le esperienze delle persone che utilizzano il sensore impiantabile per il monitoraggio in continuo della glicemia


ØUn viaggio in alcuni importanti Centri diabetologici italiani alla scoperta delle persone che, grazie al sensore impiantabile, vivono una nuova vita con il diabete, dei loro medici fautori della libertà ritrovata e delle città in cui vivono. ØUn tour, per il momento, in 10 città con il filmmaker Fabio Persico, un modo nuovo di raccontare il diabete e la quotidianità delle persone che convivono con la malattia.
Milano, 16 Ottobre 2019 – Al via la campagna “#diabeteontheroad - la piena libertà di essere sé stessi”, un viaggio attraverso l’Italia per scoprire come le nuove tecnologie stanno cambiando la vita delle persone con diabete. Dalle Alpi al mar Ionio, Roche Diabetes Care Italy, racconterà, attraverso lo schermo del filmmakerFabio Persico, le storie e le esperienze di chi, grazie a un piccolo sensore impiantato sottocute per il monitora…

Trattamenti per Sclerosi Multipla in gravidanza e allattamento

Immagine
_______________________________________________________________________________

Bayer riceve parere positivo dal CHMP (Committee for Medicinal Products for Human Use) per la modifica del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto e del foglietto illustrativo dell’interferone beta nelle sezioni sulla gravidanza e sull'allattamento
- Il parere positivo del comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'Agenzia Europea per la Medicina (EMA) si basa sull’analisi di due grandi database di studi: il registro europeo di pazienti affette da sclerosi multipla in trattamento con Interferone beta (IFNß) durante la gravidanza e i registri relativi alla popolazione di Finlandia e Svezia.
- I dati si basano su oltre 1000 gravidanze e mostrano che il trattamento con Interferone beta, utilizzato prima della gravidanza e/o durante il primo trimestre, non ha avuto effetti negativi sui nascituri.
- In accordo con il nuovo RCP (Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto), l’Interferone b…

SOI: UNA DECISIONE POLITICA CONTRO IL DIRITTO ALLA SALUTE

1 AGOSTO 2019: LA REGIONE LOMBARDIA CON LA DELIBERAZIONE N° 11 DECIDE DI FATTO DI SOSPENDERE LA TERAPIA SALVAVISTA A 100.000 PAZIENTI AFFETTI DA MACULOPATIA, CONDANNANDOLI INEVITABILMENTE ALLA CECITA’. Roma, 26 luglio 2019. Matteo Piovella presidente SOI “non avrei mai immaginato, nel curare i pazienti affetti da gravi patologie, di dover provare una inenarrabile vergogna per quanto ingiustamente attuato nel mio Paese.  Per riequilibrare la situazione pregressa che vedeva un farmaco (Avastin) fortemente penalizzato a vantaggio degli altri (ben più costosi) si tenta una pericolosissima inversione di marcia che non tiene conto degli attuali vincoli e freni imposti dalle assurde delibere di AIFA che comporteranno un ulteriore crollo dei numeri di accesso alla cura.  La delibera della Regione Lombardia stabilisce che dal 1 agosto prossimo siano  destinati  55 euro a fronte dei 600 attuali per l’acquisto di una singola dose dei farmaci salvavista.  Oltre al dramma dovuto alla perdita della…