BPCO: Olodaterolo Respimat® ottiene la rimborsabilità in Italia

Milano, 8 maggio 2015 – Concessa dall’Agenzia Italiana del Farmaco la rimborsabilità di olodaterolo, erogato tramite  dispositivo Respimat®, di Boehringer Ingelheim, indicato nella terapia broncodilatatoria di mantenimento in pazienti affetti da Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO). Il farmaco, a base di un ß2-agonista a lunga durata d’azione (ultra LABA), altamente selettivo, ha ottenuto la  conclusione positiva della procedura di registrazione europea decentrata a settembre 2013.
I risultati di efficacia degli studi hanno evidenziato che olodaterolo Respimat® in monosomministrazione giornaliera determina una significativa broncodilatazione rapidamente, entro 5 minuti dopo la prima somministrazione, e mantiene la funzionalità respiratoria per oltre 24 ore1.
Il programma di studi clinici ha, poi, dimostrato che olodaterolo Respimat®, in aggiunta alla terapia standard, determina miglioramenti statisticamente significativi della funzionalità respiratoria in soggetti con Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO), rispetto alla terapia standard da sola, comportando un progresso rilevante della qualità della vita dei pazienti.2
“Nonostante i progressi compiuti nel trattamento della BPCO esiste ancora un forte bisogno di ridurre l’impatto di questa patologia. E’ necessario impostare la terapia farmacologica precocemente, per poter rallentare la progressione della malattia, controllando i sintomi  e migliorando la qualità della vita dei pazienti. I rimedi terapeutici standard sono principalmente broncodilatatori a lunga durata di azione, tra questi tiotropio rappresenta la molecola con la maggior consistenza in letteratura scientifica in termini di prevenzione delle riacutizzazioni ed efficacia anche nelle prime fasi della patologia, quando i pazienti non hanno ancora una terapia di mantenimento” dichiara il Professor Mario Cazzola, Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie Respiratorie dell’Università di Roma Tor Vergata.
“Oggi possiamo disporre anche di olodaterolo che permette, con una sola erogazione giornaliera, di ottenere un immediato e prolungato beneficio in termini di broncodilatazione – continua il Professor Mario Cazzola - L’introduzione nella pratica clinica di questo farmaco rappresenta un importante progresso per le strategie terapeutiche della BPCO. Vediamo, infatti, che i miglioramenti della funzionalità respiratoria con olodaterolo si traducono in benefici per i pazienti ben superiori a quelli riscontrati con la terapia standard, e ciò risponde a un bisogno presente nella vita reale”.
“Alla luce dei miglioramenti della funzione respiratoria e della qualità della vita determinati da queste nuove molecole – continua Cazzola - le terapie future, come consigliato dalle Linee Guida Internazionali, saranno rappresentate dall’associazione di due broncodilatatori, un LAMA con un LABA”.
Olodaterolo Respimat® è stato sviluppato da Boehringer Ingelheim come farmaco da poter associare a tiotropio Respimat®, per indurre una ulteriore broncodilatazione nella terapia di mantenimento della BPCO.
Boehringer Ingelheim ha inoltrato nel 2014 domanda di registrazione per la commercializzazione in Europa dell’associazione a dose fissa tiotropio+olodaterolo Respimat che si basa su dati del programma di studi clinici TOviTO che comprende oltre 8.000 pazienti.
Olodaterolo
Olodaterolo è un ß2–agonista a lunga durata d’azione (ultra LABA) altamente selettivo, in monosomministrazione giornaliera, utilizzato come terapia broncodilatatoria di mantenimento in pazienti con BPCO, incluse bronchite cronica o/e enfisema.
L’Inalatore Respimat® Soft MistTM 
Sviluppato da Boehringer Ingelheim, Respimat® Soft MistTM Inhaler (SMI) è un inalatore di nuova generazione, privo di gas propellente, con un meccanismo di somministrazione unico, che produce una fine e lenta nebulizzazione  (Soft MistTM), consentendo una facile inalazione del farmaco e una miglior deposizione del farmaco nei polmoni 3-5.
Boehringer Ingelheim
Il Gruppo Boehringer Ingelheim è una delle prime 20 aziende farmaceutiche del mondo. Il Gruppo ha sede a Ingelheim, Germania, e opera a livello globale con 146 affiliate e più di 47.700 collaboratori. Sin dalla sua fondazione nel 1885, l’azienda a proprietà familiare, si dedica a ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti innovativi dall’elevato valore terapeutico nel campo della medicina umana e veterinaria.
Operare in maniera socialmente responsabile è un punto centrale della cultura e dell’impegno di Boehringer Ingelheim che include l’impegno a livello mondiale in progetti sociali, come l’iniziativa “Making More Health” e l’attenzione ai propri collaboratori. Rispetto, pari opportunità ed equilibrio lavoro/vita privata costituiscono le fondamenta della reciproca collaborazione. Tutela e sostenibilità ambientale sono parte integrante di ogni iniziativa che Boehringer Ingelheim intraprende.
Nel 2014, Boehringer Ingelheim ha registrato un fatturato netto di circa 13,3 miliardi di euro. Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo corrispondono a circa il 19,9% del fatturato netto.
Per maggiori informazioni www.boehringer-ingelheim.com

Post popolari in questo blog

Merck Serono presenta Vigorskin K1 PLUS

DatPPubblicati su The Lancet due nuove analisi dallo studio COMPASS