Bayer Pharmaceuticals accelera l’innovazione nella salute

 

  • Programmi di sviluppo in fase avanzata con un potenziale significativo per guidare la crescita a lungo termine
  • Nuova strategia R&S e un modello operativo che punta a migliorare il focus sull'innovazione e a rafforzare la pipeline di sviluppo precoce in oncologia, malattie cardiovascolari, neurologia, malattie rare e immunologia 
  • Leadership nella cura del cancro alla prostata e nelle malattie renali croniche 
  • Approcci innovativi nelle terapie geniche e cellulari e nelle piattaforme chemioproteomiche
  • Espansione del business dell’area Radiologia di Bayer grazie ad avanzate strategie di Intelligenza Artificiale

Berlino, 24 marzo 2023 – In occasione del Pharma Media Day 2023, Bayer ha presentato i recenti progressi della trasformazione in corso nel settore farmaceutico, focalizzandosi sull’accelerazione verso soluzioni di cura innovative a vantaggio dei pazienti e sulla realizzazione di una crescita aziendale sostenibile e a lungo termine.

La nostra divisione Pharma è in una fase di positiva trasformazione. Grazie a importanti investimenti in aziende innovative leader del settore, abbiamo potenziato le nostre capacità di R&S e rafforzato la nostra pipeline”, afferma Stefan Oelrich, Membro del Consiglio di Amministrazione, Bayer AG e Presidente della Divisione Pharmaceuticals di Bayer. “Abbiamo risorse specifiche destinate a farci crescere nei settori oncologia e cardiologia negli Stati Uniti. L’implementazione della nostra strategia mira a fornire più rapidamente nuovi farmaci ai pazienti e a guidare una crescita sostenibile attraverso i nostri core business”. 

Nel corso del Pharma Media Day di quest’anno, Bayer ha annunciato come i propri investimenti in piattaforme tecnologiche strategiche accelerino le innovazioni mediche e digitali, consentendo all’azienda di ambire a ottenere la leadership in cardiologia, oncologia e radiologia. Inoltre, l’azienda ha fornito indicazioni sulla propria strategia di innovazione, incluse le capacità potenziate di ricerca e sviluppo (R&S) nelle aree chiave. 

Le esigenze dei pazienti, le terapie di precisione per affrontare la complessità della malattia nonché i progressi nella scienza e nella tecnologia sono in rapida evoluzione. Stiamo quindi sviluppando una strategia di R&S e un modello operativo che ci permetta di concentrarci su farmaci differenziati, innovativi e di elevato valore”, afferma Christian Rommel, Membro del Comitato Esecutivo della Divisione Pharmaceuticals di Bayer e responsabile di Ricerca e Sviluppo. “Continueremo su questa strada, concentrando le nostre attività di ricerca iniziali su aree strategiche come oncologia, cardiovascolare, neurologia, malattie rare e immunologia, dove riteniamo di poter fare la più grande differenza possibile per i pazienti”.  

Realizzare una crescita significativa attraverso un posizionamento di leadership in Oncologia

Negli ultimi cinque anni, l’azienda ha raddoppiato il proprio portfolio di trattamenti oncologici in tutte le fasi dello sviluppo clinico, con quasi un terzo di nuove molecole nella pipeline dedicata alla lotta contro il cancro. In particolare, è stata presentata la pipeline che permetterà a Bayer di diventare leader nel trattamento del cancro alla prostata, il secondo tipo di tumore più diagnosticato negli uomini.

Siamo ben posizionati per mantenere il nostro impegno a fornire farmaci innovativi ai pazienti oncologici”, afferma Christine Roth, Membro del Comitato Esecutivo della Divisione Pharmaceuticals di Bayer e responsabile della Business Unit strategica Oncologia. “Bayer ha la chiara ambizione di diventare una delle migliori aziende in oncologia. Stiamo investendo in trattamenti innovativi con un potenziale rivoluzionario per i pazienti che, attualmente, dispongono di poche opzioni di trattamento, se non nessuna”.

L’impegno di Bayer nelle attività di R&S in area Oncologia si focalizza su tre aree scientifiche che hanno il potenziale per rispondere a esigenze con un alto bisogno clinico. Tra queste, radiofarmaci mirati (terapie alfa mirate), immuno-oncologia di nuova generazione e approcci oncologici molecolari di precisione. In questi ambiti l’azienda sta portando avanti progetti d’eccellenza e ad alto contenuto d’innovazione.

Grazie ai recenti importanti investimenti, Bayer ha notevolmente potenziato le sue capacità di innovazione in oncologia. La nuova struttura Bayer Research and Innovation Center (BRIC) a Boston-Cambridge, Massachusetts (USA), del valore di 140 milioni di dollari, è sede del gruppo di ricerca in oncologia molecolare di precisione. Qui nascono collaborazioni d’eccezione, come ad esempio con il Broad Institute del MIT e Harvard.

Vividion Therapeutics, acquisita da Bayer per 1,5 miliardi di dollari, comprende una piattaforma chemioproteomica leader nel settore in grado di identificare target molecolari non ancora noti, detti ‘undruggable’ sui quali si possano sviluppare nuovi potenziali farmaci per la cura di malattie dove il bisogno clinico è molto alto. Questa tecnologia e l’approccio esclusivo di un modello operativo innovativo indipendente hanno il potenziale per accelerare le tempistiche e portare risorse nella ricerca clinica. I primi due programmi affrontano bersagli oncologici di alto profilo.

Sviluppare terapie cardiovascolari di nuova generazione

La crescita aziendale a breve-medio termine di Bayer nel settore delle malattie cardiovascolari (CV) sarà guidata dai suoi asset esistenti.

Sulla base di progetti in fase avanzata, l’azienda ha fissato una direzione chiara verso la cardiologia di precisione, esplorando approcci innovativi diversificati, con l’obiettivo di superare i confini dell’innovazione per i pazienti affetti da malattie cardiovascolari, con esigenze altamente insoddisfatte, e che possano migliorare concretamente la qualità della vita. L’integrazione delle competenze interne con collaborazioni esterne rimane una parte essenziale della strategia di Bayer per ampliare le sue competenze di R&S nelle terapie cardiovascolari, compresa la cardiologia specialistica e le malattie rare. 

Tramite Asklepios BioPharmaceutical Inc. (AskBio), Bayer sta sviluppando una terapia genica come potenziale nuovo approccio per trattare l’insufficienza cardiaca congestizia. Con l’acquisizione di AskBio, Bayer ha ottenuto accesso a una piattaforma leader del settore della terapia genica e a impianti di produzione su scala mondiale. Oltre all’insufficienza cardiaca congestizia, AskBio sta portando avanti lo sviluppo di alcune molecole candidate in fase clinica e un numero di diversi candidati preclinici per rispondere a differenti esigenze mediche in una vasta gamma di malattie come il morbo di Parkinson, la malattia di Pompe e la malattia di Huntington. 

I progressi di Bayer in area cardiovascolare sono resi possibili da studi clinici digitalizzati, decentralizzati e più diversificati, oltre a partnership con istituti come la Accelerating Medicines Partnership in Heart Failure e il Broad Institute’s Precision Cardiology Laboratory. Queste iniziative favoriscono un’accelerazione della scoperta di nuove molecole e di nuovi trattamenti ai pazienti che ne hanno necessità.

Le malattie cardiovascolari possono avere un impatto significativo sulle vite dei pazienti. Stiamo portando avanti progetti altamente innovativi per risolvere le elevate esigenze mediche non soddisfatte dei pazienti e plasmare il futuro della cardiologia”, afferma Christian Rommel Membro del Comitato Esecutivo della Divisione Pharmaceuticals di Bayer e responsabile di Ricerca e Sviluppo. “In futuro, il numero di approcci innovativi e di nuove modalità nel nostro portfolio triplicheranno. Con questi saremo in grado di trattare patologie e agire su meccanismi di malattie che precedentemente erano incurabili”.

L’innovazione digitale per supportare la diagnosi e la ricerca farmaceutica

Bayer sta implementando la sua strategia d'innovazione in radiologia con nuove ricerche, esplorando il potenziale dell'intelligenza artificiale (IA) e i progressi nella diagnostica per immagini.
Il mercato della IA per la diagnostica per immagini è il segmento con la crescita più rapida nel settore della radiologia. Il tasso di crescita annua stimata è superiore al 26% e raggiunge i 1,36 miliardi di dollari entro il 2026(1).  Una pietra miliare dell’ambizione di Bayer è la piattaforma di diagnostica per immagini lanciata recentemente che fornisce accesso ad applicazioni digitali, incluse quelle gestite dalla IA. La piattaforma è progettata per supportare i professionisti sanitari, in particolare i radiologi e i loro team, in varie fasi del lavoro, dalla diagnosi fino al trattamento dei pazienti. 
La posizione avanzata di Bayer nelle soluzioni digitali per la diagnostica per immagini, basate sull'intelligenza artificiale, è stata rafforzata dalla recente acquisizione della piattaforma globale di imaging strategico per l'intelligenza artificiale e dalle competenze  di Blackford Analysis, fornitore di soluzioni, che opererà in base al modello operativo “indipendente” ben consolidato di Bayer. Utilizzando le competenze combinate di Blackford e Bayer, questa acquisizione promuoverà il coinvolgimento di Bayer nella promozione dell’innovazione digitale nell’assistenza sanitaria, con lo scopo di fornire un valore effettivo ai radiologi a vantaggio dei pazienti. 

Basandosi su una profonda competenza medica in molteplici aree diagnostiche e terapeutiche, Bayer è leader in segmenti fondamentali della radiologia con un portfolio completo che ha generato quasi 2 miliardi di euro di vendite nel 2022”, afferma Gerd Krüger, Presidente di Radiology, Bayer. “Espandere la nostra offerta al settore dell’IA fa ulteriormente progredire la nostra forte posizione in questo mercato. Segue la nostra missione di offrire soluzioni orientate alla malattia, ai pazienti e ai medici. L’espansione innovativa della nostra attività in radiologia è un elemento chiave dell’accelerazione nella trasformazione digitale di Bayer, che strategicamente sfrutta la scienza dei dati e l’analisi avanzata in tutta la catena del valore”.

Bayer sta investendo sul valore dei dati e delle tecnologie in rapida evoluzione come l’intelligenza artificiale in tutta la catena di valore, dalla ricerca alla produzione farmaceutica. L’azienda è partner di leader tecnologici come Google Cloud e leader biotech come Recursion Pharmaceuticals, Inc. attraverso cui poter accedere a nuove aree di innovazione. Inoltre, Bayer ha acquisito una notevole esperienza per trasformare le proprie attività di ricerca, sviluppo e produzione così da rispondere al meglio alle esigenze dei pazienti, dei professionisti e dei sistemi sanitari, fornendo soluzioni innovative importanti.  Bayer è impegnata nell’utilizzo delle nuove tecnologie, nel rispetto di tutti i requisiti normativi e bioetici.

(1) Signify Research: AI in Medical Imaging – World Market Analysis 2022


Commenti

Post popolari in questo blog

BENVENUTI IN CAMICIINRETE

Eric Falcand è il nuovo CEO di Neopharmed Gentili

Digitalizzazione in Sanità e Trasformazione Organizzativa